150, la ricerca incanta, Stefano Vendrame

Annunci

Insetti

-G.Bogoni 

Forte del fatto che il corpo umano assomiglia a una stufa in grado di produrre energia bruciando qualsiasi cosa, dal primo gennaio la legislazione italiana consentirà la commercializzazione di insetti ad uso alimentare.

Inizialmente credo che un’istintiva repulsione terrà lontani da queste prelibatezze anche i consumatori di animali più determinati, ma sono curioso di vedere come riusciranno a proporre al pubblico italiano qualcosa di tanto distante dalla nostra cultura alimentare.

Cosa dobbiamo aspettarci? Non sarà certo sufficiente raccontarci che già 2 miliardi di persone al Mondo mangiano insetti.

Sicuramente gli insetti saranno introdotti sotto forma di farine per prodotti da forno; li troveremo in pane, focacce e dolci, finemente tritati in modo che non se ne riconoscano zampine e antenne.

Queste farine senza glutine, prevalentemente di grilli, saranno proposte per il crescente mercato dei celiaci, per poi rivolgersi a tutta la popolazione riprendendo il vecchio slogan che esalta la nobiltà proteica dei derivati animali.

È inutile che scuotiate la testa… se non siete almeno vegetariani, finirete con l’assaggiarli!