PANINO KEBAB FRUTTARIANO

20150825_204547 20150825_205223

-Panino:

prendere una melanzana tonda grande, sbucciarla con pelapatate; delicatamente e senza rompere i bordi (che dovranno essere il meno spessi possibile, circa 1cm, a meno che non si voglia un panino più spesso come nel caso riportato nelle foto) ritagliare al suo interno (dalla testa) un parallelepipedo ed estrarlo. Poi continuare a rimuovere la parte interna, sempre con attenzione, fino ad ottenere una melanzana vuota, con bordi di circa 1 cm o giù di lì.

Porre ad essiccare il risultato o al Sole (se è Estate), per tutta una giornata nelle ore più calde specialmente; oppure in forno o essiccatore per molte ore, finché non assumerà la consistenza esatta e anzi addirittura migliore e decisamente infinitamente più appetibile del pane stesso (senza mai superare i 45 gradi, o al limite 50 gradi centigradi, la cosa deve rimanere cruda infatti, ovviamente).

Non buttare la parte interna della melanzana estratta.

-Kebab:

20150825_204536

Si fa con il parallelepipedo estratto predetto, e altri eventuali pezzettini: tagliare con coltello a pezzi o frullare grossolanamente, per ottenere un perfetto e delizioso spezzatino di “carne” fruttariana (si potrebbe tecnicamente chiamarla pure così, visto che in natura la “carne” si presenta in modi molto differenti dallo stadio estremamente alterato (molto più della melanzana che stiamo trattando) in cui poi la specie umana la mangia, visto che non avrebbe come poterla mangiare altrimenti, e quindi possono esistere tantissimi tipi di burger, kebab, “carni” a base di qualsiasi cosa). Porre poi ad essiccare per circa 3-4 ore in essiccatore, o al Sole, il tempo varia a seconda dello spessore del Kebab Fruttariano, avendo cura di farlo secondo le modalità sostenibili del crudismo suddette.

Una volta essiccati quanto basta (la loro consistenza sarà proprio quella del Kebab collettivamente diffuso, solo che, ovviamente, il gusto sarà infinitamente superiore, oltre che trattarsi di un vero cibo, e del tutto salutare, in quanto frutta-ortaggio), i pezzi si possono conservare fino a cena in un barattolo o busta sigillati, quando si rimetteranno in forno a 50 gradi per qualche minuto in modo da scaldarsi, sennò si possono direttamente condire (mescolando bene il tutto) con la salsa-yogurt fruttariana posdetta.

-Salsa-yogurt fruttariana:

Frullare mezzo avocado, qualche pomodorino ciliegino o datterino (pochissimi) e dai 5 ai 10 g di olio denocciolato bio.

Altri ingredienti del panino:

Abbondante o meno ( a seconda dei gusti ) salsa fruttariana frullata bene di zucca (50%), avocado (20%), olio bio denocciolato (15%) e pomodori secchi o freschi o entrambi (15%);

aggiunta finale (mescolata nella salsa) di frutta ortaggio a piacere a pezzettini, nel caso esposto abbiamo utilizzato una zucchina piccola, tagliata con mandolina a rondelle poi fatte a mezza Luna.

20150825_205428 20150825_205917

Il panino Kebab Fruttariano può essere mangiato, come il piatto comunemente diffuso, anche a morsi. Se lo si vuole più saporito (per chi ancora non è abituato a mangiare senza sale, purtroppo), basta aumentare il pomodoro secco negli ingredienti predetti; comunque sia, la frutta ortaggio è già salata naturalmente dal Deus sive Natura, ed è già, quindi, gustosissima (per papille gustative di persone come minimo vegane MDA-3/4 o fruttariane da un mese).

Annunci