Fabbisogno lipidico indotto

Gli altri fabbisogni indotti: stesso meccanismo biochimico-fisiologico di azione (del fabbisogno proteico indotto)

Lo stesso identico discorso vale per tutti gli altri predetti fabbisogni indotti (lipidico, glucidico, vitaminico, minerale, idrico, calorico, ecc.), proprio in quanto specialmente l’acidificazione (o ossidazione) ematica porta anche ad una estremamente maggiore usura

(e utilizzo) lipidica, glucidica, vitaminica, minerale, idrica, calorica, ecc. e, di conseguenza, un estremamente maggiore corrispondente fabbisogno indotto.

acidi-grassi-essenziali

Ovviamente i lipidi più importanti sono i grassi insaturi. Tra gli insaturi si citano spesso gli omega 3, pensando che li disponga specialmente il “pesce”. In realtà quando il pesce viene cotto tutti i suoi omega 3, proprio per l’aumento di energia cinetica atomica all’interno della loro labilissima struttura molecolare vengono inesorabilmente trasformati addirittura nella tipologia molecolare peggiore dei grassi saturi: quindi il pesce non fornisce addirittura nessun omega 3 all’organismo umano, e quando è crudo (stessa cosa per noci ed altri cadaveri vegetali) non contiene il pool di vitamine e minerali adatti per la sua assimilazione.

Ciò del tutto contrariamente alla mela, che non solo contiene i migliori omega 3 ed in quantità ottimale (sono talmente i migliori che molte industrie estraggono gli omega 3 proprio esclusivamente dalle mele, per i più vari usi), non solo contiene il pool perfetto di vitamine e minerali che ne consentono l’assimilazione totale, ma non creando la forte acidificazione ematica che comporta la putrefazione cadaverica del pesce, crea una usura lipidica quasi nulla, non determinando assolutamente, quindi, nessun fabbisogno lipidico indotto, nemmeno, dunque, di omega 3.

Il fabbisogno lipidico naturale, determinato dal modello alimentare malivoro (o, al limite, fruttivoro sostenibile) è quindi anch’esso quasi nullo, e specialmente rispetto a quello determinato da qualsiasi alimentazione innaturale per la nostra specie, dal veganismo crudista e veganismo in poi, ed è, quindi, perfettamente soddisfatto solo dal consumo di mele, o, al limite, altra frutta, nel modo predetto.

Annunci