Igiene personale, quando il sapone fa male: le sostanze tossiche

1496846794469.jpg--igiene_personale__quando_il_sapone_fa_male__le_sostanze_tossiche

Va bene l’igiene. Ma esagerare con prodotti per l’igiene fa male. Perchè spesso i prodotti che usiamo per lavarci sono l’equivalente di un tir per schiacciare una mosca. L’americana Food and Drug Administration ha messo uno stop alla vendita di saponi contenenti una ventina di sostanza ritenute pericolose, perchè troppo aggressive, che distruggono i batteri “buoni” della nostra pelle aprendo la strada a funghi e virus. Tra questi ci sono il triclosano, un antibatterico consentito solo in una concentrazione massima dello 0,3%, il triclocarbano, l’esaclorofene, il metilbenzetonio cloruro e diverse tinture a base di iodio.

Altrettanto pericolosi sono alcuni prodotti usati per la pulizia della casa, che sotto fragranze al gelsomino o al pino silvestre possono celare prodotti tossici che possono pcausare asma, intolleranza, disturbi alla vista e contribuire allo sviluppo di forme tumorali. C’è addirittura una malattia legata ai prodotti chimici che usiamo per l’igiene personale e la pulizia della casa: si chiama sindrome da sensibilità chimica multipla (Mcs), ed è un disturbo cronico del quale soffrirebbero secondo stime circa 300mila persone solo in Italia.

Annunci